Conosci le differenze fra gli scanner intraorali?

Differenze fra gli scanner intraorali

Comprare uno scanner intraorale è un passo importante per uno studio dentistico e spesso capire le differenze è difficile in un mercato cosi competitivo dove tutti ti raccontano il migliore è quello che vendono loro… Di chi fidarsi? Quale è la migliore tecnologia? e quale la migliore precisione?
Il testo, curato dal Dott. Francesco Mangano e dall’Ing. Massimo Bosetti, è il primo di una serie di monografie gratuite offerte da Il Dentista Moderno, che si occuperanno di dissipare dubbi su temi legati al digitale, per rendere il clinico consapevole nella scelta dei mezzi da adoperare durante la propria professione.
GLI SCANNER INTRAORALI
Gli scanner intraorali permettono all’odontoiatra di rilevare un’impronta ottica, attraverso l’utilizzo di una fonte luminosa, e di ottenere modelli 3D del paziente senza dover impiegare cucchiai, paste (alginato, gesso, silicone o polietere) e cere di masticazione, normalmente usati nella tradizionale rilevazione fisica dell’impronta.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.