Articoli

Easytech: digitalizzazione degli Studi Dentistici

Easytech al fianco degli Studi Dentistici

Come nasce Easytech?

Easytech Srl ha una storia lunga oltre vent’anni.

 

L’idea nasce una sera, a cena, a una tavolata dove sedevano Francesco Guerriero, Laura (la futura moglie) e i genitori di lei, proprietari di uno studio dentistico. Francesco torna a casa, sfatto, dopo una giornata trascorsa in molteplici studi medici, da agente, per conto di un deposito ormai non più presente sul territorio.

Il suocero propone a Francesco di aprire una partita iva e mettersi in proprio.

 

L’idea comincia a sedimentare nella sua mente e comincia a frequentare corsi di vario tipo e natura, la sera, per acquisire tutte le nozioni necessarie per “mettere gambe” a quell’idea.

Sul lavoro si specializza sull’RVG e sugli scanner intraorali puntando da subito sull’innovazione tecnologica nel settore dentale, vendendo i prodotti della Trophie – 1° casa del settore a vendere radiovideografia digitale.

Trophie aveva rivoluzionato il modo di prendere la scansione intraorale attraverso l’utilizzo di queste piastrine da mettere in bocca, realizzate con lo stesso materiale utilizzato dall’azienda aerospaziale che rilevava la densità di radiazioni al rientro dello Shuttle al rientro nell’atmosfera terrestre, al contrario delle altre aziende che utilizzavano l’analogico. Prima svolta epocale nel settore dentale.

Nel 1997 l’idea era germogliata e, complice la proposta della Trophie di ottenere la distribuzione del marchio, Francesco apre la sua partita iva.

 

La seconda svolta epocale del settore dentale, fu la comparsa del primo panoramico totalmente digitale (CAP 8000, noto anche come Trophie Pan) vede il nostro Francesco in prima linea nella digitalizzazione degli studi, ma con la difficoltà posta dai suoi competitors del tempo che andarono da Trophie a richiedere l’esclusiva della distribuzione.

Francesco non si perde d’animo, seppure mortificato dalla scelta dell’azienda, continua la sua opera di digitalizzazione degli studi con un altro brand: Reinhold sensori per 6 mesi aumentando il suo fatturato e la sua popolarità fra gli studi.

I competitor di Francesco, intanto, non avevano fatto altrettanto bene con le macchine della Trophie e Trophie torna sui suoi passi, offrendo la distribuzione dei prodotti a Francesco.

 

Francesco si struttura. Non lavora più da solo. Comincia a creare e formare la sua squadra.

I tecnici apprendono ogni cosa sui radiografici, sui panoramici, sulle camere intraorali, conoscono come eludere il fermo macchina ed installare nuove macchine negli studi dentistici. Sono gli anni 2000, nasce la Easypersonal. 

Aumentano le vendite dei panoramici con un’escalation impressionante finchè Kodak, multinazionale americana, compra Trophie scegliendo di entrare nel settore dentale.

Vengono modificati i nomi delle macchine per dare loro una connotazione più “kodakkiana” 

E mentre cambiano gli attori anche l’azienda di Francesco cambia nome: via Easypersonal, avanti Easytech Srl! Era l’anno 2011.

 

Ma i cambiamenti non sono ancora finiti. Come in un oceano in cui il pesce più grosso mangia il più piccolo, Kodak viene acquisita da Carestream, altra multinazionale americana.

Kodak fallisce e il marchio medicale diventa di proprietà esclusiva di Carestream che per evitare di essere associata al fallimento di Kodak rimarchia nuovamente tutte le macchine con la sigla CS – Carestream.

Easytech continua a crescere nella mente degli studi dentistici e diventa emblema di un servizio di installazione di prodotti Carestream di alto livello, con una grandissima capacità di offrire assistenza tecnica per tutte le macchine presenti sul mercato. 

Un altro cambiamento epocale vede la Easytech Srl di Francesco Guerriero in prima linea con l’avvento delle TAC che divenne (ed è) la macchina più venduta, nota come CS 9000. Qui la storia si fa interessante perchè il nostro Francesco dopo tante lodevoli intuizioni disse “Non ne venderemo neanche una”… Il resto è storia.

La prima TAC fu venduta da Francesco stesso ad Aosta, a due olandesi. Ricordiamo l’evento come l’episodio che fece venire una paresi facciale al nostro comune amico per l’enorme sorriso che splendeva sul suo viso mentre tornava in azienda. 

 

Infine, storia moderna è l’avvento della telecamera intraorale Carestream CS 3500, nel 2014 oggi sostituita dalla CS 3600: con un sistema di scansione fluido senza interruzioni, facilitando l’acquisizione di entrambe le arcate in brevissimo tempo ad altissima risoluzione favorendo contemporaneamente paziente e clinico. 

Disponibile da pochi mesi la CS 3700, scanner di impronta dentale, disegnata dallo Studio F.A. Porsche, che si completa con uno scan flow che permette all’odontoiatra di lavorare liberamente offrendo un risultato eccellente in 4 semplici passaggi: scansione, controllo, adattamento ed esportazione. Tutto senza uscire dal Software della CS 3700.

CareTech Academy

CareTechAcademy_EasytechTorino

Easytech Srl da anni offre tutta la propria competenza e formazione tecnica al servizio del clienti che scelgono i prodotti Carestream, da oltre 20 anni.

Per offrire un servizio ancora più completo abbiamo creato un’Academy dedicata alle tecniche ed ai consigli per l’utilizzo dei prodotti Carestream, a cura dei nostri tecnici qualificati e con la collaborazione del laboratorio odontotecnico Gusetti.

Ecco come nasce CareTech Academy: la competenza dei nostri tecnici Easytech sui prodotti Carestream.

 

Di seguito il calendario di marzo:

 

Giovedì 5.3 – Abbinamenti Cad/Cam: dalla presa d’impronta alla stampa 3D

Conoscere il flusso completo attuabile in Studio è importante per capire le necessità effettive dello studio. In questo incontro grazie alla collaborazione dell’Odontecnico Andrea Gusetti, dell’omonimo laboratorio, sarà effettuata la presa d’impronta di una bocca con lo scanner intraorale CS 3600, con particolare attenzione su un dente singolo e su un impianto. Seguirà il modellamento utilizzando l’apposito Software Carestream in dotazione allo scanner digitale CS 3600. Tutti i partecipanti torneranno in Studio con il dente modellato durante l’esercitazione.

Per garantire un momento di formazione proficuo per tutti i partecipanti il numero massimo di iscritti è di 6 persone.

 

Giovedì 12.3Utilizzo dello scanner per i casi implantari

La scansione intraorale con CS 3600 sugli impianti, diventa meno traumatica, sia per il paziente che per i suoi tessuti. Attraverso l’utilizzo degli Scan Body Intraorali, strumenti di misura per eccellenza, si acquisisce l’impronta così da poter valutare con maggior precisione l’inserimento degli impianti. Durante l’incontro sarà effettuata una presa d’impronta con scan abutment, utilizzando il protocollo Carestream in dotazione con la CS 3600 per valutare l’inserimento degli impianti, con la collaborazione dell’Odontecnico Andrea Gusetti, dell’omonimo laboratorio.

Per garantire un momento di formazione proficuo per tutti i partecipanti il numero massimo di iscritti è di 6 persone.

 

Giovedì 19.3 – Dallo scanner alla stampa 3D

Il punto di forza dello scanner intraorale CS 3600 è dato dalla velocità di acquisizione dell’impronta e dalla rapidità di utilizzo del file .stl per la stampa 3D. In questo incontro, dopo la scansione della bocca si procederà alla conversione del file con l’obiettivo di stampare l’arcata con il supporto dell’Odontecnico Andrea Gusetti, dell’omonimo laboratorio.

Per garantire un momento di formazione proficuo per tutti i partecipanti il numero massimo di iscritti è di 6 persone.

 

Giovedì 26.3Posizionamento paziente e tecniche apparecchiatura Cone Beam 3D (aperto anche alle assistenti alla poltrona)

Le tac e le cone beam offrono il grande vantaggio allo Studio di poter avere in tempo reale una ricostruzione 2D o 3D delle ossa del cavo orale e mascellare, delle strutture nervose (nervo alveolare inferiore), delle vie aeree e dei seni paranasali. Il posizionamento del paziente, in questo senso, diventa fondamentale per sfruttare al massimo i vantaggi che la CS 9000 o la CS 8100 offrono allo Studio.

Per garantire un migliore servizio agli Studi, questo incontro è aperto anche alle assistenti alla poltrona.

 

Giovedì 2.4 – Acquisizioni per ortodonzia: invio dei modelli

L’acquisizione dell’impronta digitale favorisce il clinico come il paziente. Specialmente se imberbe. Spesso, infatti, l’acquisizione viene fatta a minori al fine di curare l’allineamento dei denti. Grazie allo scanner intraorale CS 3600 il paziente non sentirà più fastidio e l’odontoiatra potrà beneficiare del Software Carestream per realizzare file .stl da inviare al laboratorio di fiducia o al più vicino centro fresaggio.

Per garantire un momento di formazione proficuo per tutti i partecipanti il numero massimo di iscritti è di 6 persone.

 

Tutti gli incontri si svolgeranno presso la sede della Easytech Srl in Via Chambery 93/93 a Torino, dalle 16 alle 18.

L’obiettivo di ogni incontro è di carattere squisitamente pratico, per permettere ai membri dello Studio Odontoiatrico di acquisire le abilità necessarie per il corretto utilizzo delle macchine Carestream, in tutto il loro potenziale.

Toccare con mano la tecnologia per migliorare i flussi di lavoro.

 

Ingresso Libero previa iscrizione OBBLIGATORIA attraverso il form: http://bit.ly/CareTechAcademy  

Congresso int.le ANDI – 1° Memorial Giuseppe Cardaropoli

CongressoANDITorino-Easytech-Carestream

 

Al Congresso Internazionale ANDI a Torino e 1° Memorial Giuseppe Cardaropoli c’è anche Easytech Torino, distributore autorizzato Caresteam!

 

La parodontologia e l’implatologia, negli anni, hanno fatto passi da gigante sia per l’aumento delle conoscenze scientifiche sia per l’inserimento nella pratica clinica quotidiana di strumenti che hanno contribuito a migliorare l’operatività e la cura dei propri pazienti.

 

Lo Scanner CS 3600 Carestream, per esempio, ha fatto sì che si eliminasse quella fastidiosa “pappa” in bocca per prendere l’impronta dentale per poi realizzare apparecchi ortodontici (facendo passare un brutto quarto d’ora a grandi e piccini).

 

Il Panoramico 3D CS 8100 Carestream, invece, ha ridotto le sue dimensioni per offrire una panoramica a tutti gli studi riducendo le perdite di tempo dei pazienti e ottimizzando la programmazione del caso per lo Studio. Grazie, anche, alle emissioni ridotte ci prendiamo cura della salute complessiva del paziente, non solo del suo cavo orale.

 

Questi e molti altri esempi saranno disponibili al Congresso presso il nostro stand 7B fronte Sala Londra

 

NOVITA’ Vieni a conoscere il nuovissimo ScanFlow della CS3600

 

Ti aspettiamo!

 

📍 Centro Congressi Lingotto
📅 Venerdì 31 gennaio e Sabato 1 febbraio
🚀 CS 3600
🚀 CS 3D 8100
🚀 Stampante 3D
🚀 Occhiali protettivi

 

Leggi il programma del Congresso ANDI Torino, 1° Memorial Giuseppe Cardaropoli qui

Scanner intraorali a Confronto

ScannerIntraoraliAConfronto

“Esattezza e precisione di 5 scanner intraorali nella realizzazione di un singolo impianto oppure multipli: una comparativa in studio vitro”

Autori: Francesco Mangano, Uli Hauschild, Giovanni Veronesi, Mario Imburgia, Carlo Mangano e Oleg Admakin.

Data di pubblicazione: 6 giugno 2019

In questo studio:
Esattezza – Determinata dalla distanza tra il modello generato e il modello di riferimento (il valore più piccolo indica migliore esatezza)

Precisione – Determinata dalla distanza tra modelli generati ripetutamente (il valore più piccolo indica migliore precisione)

Accuratezza – La combinazione tra esattezza e precisione. Uno scanner intraorale deve performare bene in entrambe le modalità (esattezza e precisione) per essere considerato “fortemente accurato”

10 scansioni sono state realizzate da un singolo dentista, esperto in digitale per dispositivo di scanner intraorale con una ecnica a zig-zag nelle stesse condizioni ambientali.

Utilizzate 2 referenze di modelli in gesso di una mascella:
A – Arcata di Mascella Parzialmente edentula con
– Impianto analogo sul dente #23 (impianto singolo supportatato da corona)
– Impianto analogo sul dente #14 & #16 (impianto parziale supportato dalla simulazione del caso)

B – Arcata di Mascella totalmente edentula con
– Impianto analogo sul dente #11, 14, 16, 21, 24 & 26 (fissata con impianti full arch supportati dallasimulaione dentaria)

Scanbodies utilizzato: Megagen PEEK per migliorare la scansione (non c’è riflessione di luce).

Referenze: 3 scansioni realizzate per indicazioni con Freedom UHD, desktop scanner sovrapposte in Geomagic Studio 2012 per validare i modelli di riferimento.
IMG A – B

Comparativa nell’accuratezza di questi scanner intraorali.

ConfrontoScannerIntraorali

ScannerIntraoralePrecisioneArcataCompleta-CS3600-EasytechTorino

ScannerIntraoralePrecisioneColorimetrica-CS3600-EasytechTorino

PrecisioneCS3600-Carestream-EasytechTorino

RisultatiScannerIntraoraleCS3600-Carestream-EasytechTorino

Per quotazioni compila il form, sarai ricontattato a brevissimo!

Articolo completo

 

5 motivi per scegliere CS 3600

Vantaggi-CS3600-EasytechTorino

CS 3600 è lo scanner intraorale che semplifica l’acquisizione delle impronte digitali, facendoti risparmiare tempo, denaro e spazio

Ecco 5 ottimi motivi per scegliere CS3600

  1. INTEGRAZIONE SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI STUDI
    Passa dallo scanner al tuo flusso di lavoro in modo facile, grazie a un’interfaccia utente compatibile con il software in uso.
  2. SCANSIONE RAPIDA E FACILE
    Usa lo scanner per girare intorno a un dente o posizionarti su di esso—sei tu a decidere. Completa i dati mancanti senza ricominciare da capo.
  3. ACCURATEZZA A PORTATA DI MANO
    Secondo un recente studio, il CS 3600 ha superato concorrenti rinomati assicurando le migliori prestazioni in termini di esattezza complessiva.
  4. APRI I FILE DI OUTPUT NEI FORMATI .STL E .PLY
    Condividi file ed esamina le informazioni in modo facile, con qualunque laboratorio.
  5. SENZA POLVERE
    Migliora il comfort del paziente, con una soluzione senza polvere e un processo di acquisizione più rapido.

Vuoi ricevere una DEMO o un preventivo sulla nostra CS 3600?
Compila il form!

Paziente Virtuale

Virtual Patient